Vai al contenuto
Home » RECENSIONI » Guida astrologica per cuori infranti continua a non parlare di astrologia – La Recensione della seconda stagione

Guida astrologica per cuori infranti continua a non parlare di astrologia – La Recensione della seconda stagione

Guida astrologica per cuori infranti è tornata su Netflix con il suo secondo ciclo di episodi, volto a coprire i segni zodiacali che non avevano ancora avuto occasione di essere stereotipizzati dalle descrizioni di Tio: dalla Bilancia ai Pesci. La protagonista Alice Bassi, interpretata dalla dolce Claudia Gusmano, è sempre la stessa: bacia tutti, si fida di tutti e vive in un appartamento fuori dalla sua portata. Se nella scorsa stagione l’avevamo paragonata a un’aspirante Jessica Day, in questa stagione sembra cambiare obbiettivo e puntare tutto su Emily in Paris, con tanto di una vera capatina a Parigi per motivi di lavoro.

Ma partiamo dalle cose che sono andate bene.

L’ottima colonna sonora, con tanto di Laila Al Habash che ci canta “Sarebbe bello spiegarti l’astrologia”, continua ad essere uno degli elementi-salvagente della serie, che ci renderebbe ancora più felici se l’astrologia provasse a spiegarcela sul serio. Anche l’atmosfera della città di Torino è un punto forte: notiamo che finalmente le produzioni italiane stanno imparando a valorizzare le nostre città piuttosto che schiaffare le ambientazioni in consunti set ospedalieri (in questo caso cinematografici, ma poco cambia). In generale tra prima e seconda stagione il livello della serie si mantiene lo stesso, nè più nè meno.

Parlando della trama…

In Guida astrologica per cuori infranti è arrivata l’estate e il tenebroso Davide Sardi annuncia ad Alice che si prenderà due settimane di ferie per stemperare l’imbarazzo di avere limonato con una sua dipendente, tradendo nel contempo la fidanzata storica. D’altra parte Alice si ripromette che non sarà mai la seconda scelta di Davide Sardi. NB: “DavideSardi” va pronunciato sempre tutto attaccato, per recuperare quel briciolo di professionalità che fra questi due non si è mai vista neanche col binocolo. Riempie così la casa di post-it con le sue buone intenzioni, inizia a farsi l’oroscopo da sola e si accolla quotidianamente a Tio e alla sua amica Paola, che di problemi personali ne hanno già abbastanza, ma non sembra importare a nessuno e onestamente neanche a noi. Nel frattempo il programma televisivo sui match astrologici ideato da Alice decolla, dando la scusa a Davide Sardi per non andare mai effettivamente in ferie e, anzi, fare delle coerentissime poste sotto casa di Alice.

Questo traguardo lavorativo dà l’occasione di trasformare brevemente “Alice in Turin” in “Alice in Paris”, dandoci quasi la speranza di crossover che avrebbe decisamente ravvivato la situazione.

Non c’è neanche bisogno di dirlo: la delegazione di DORA TV che dovrà intervistare un famoso astrologo parigino è composta Alice e Davide Sardi. A Parigi i due colleghi, tra imbarazzi e risentimenti, esploreranno la citta dell’amore. Ci saranno delle rivelazioni sull’intenso passato di DavideSardi, ma non prima di aver fatto una bella pubblicità alla nuova tratta delle Ferrovie dello Stato, che ora ti permette di raggiungere la capitale francese con un comodo diretto.

guida astrologica

Guida astrologica per cuori infranti rimane una serie leggera, colorata e senza pretese, che si può tranquillamente lasciare in sottofondo a tenerci compagnia. Se si guarda più da vicino però non si scolla di dosso delle imperdonabili imperfezioni, a partire dalla banalità dei dialoghi, che potrebbero benissimo essere quelli di una fanfiction trovata su Wattpad. Stesso discorso per vale le situazioni del tira e molla esasperante tra Alice e Davide. E ancora, abbiamo scherzato sul fatto che questa stagione si ispirasse a Emily in Paris, ma non è neanche tanto uno scherzo. Una trentenne che scopre solo dopo di aver amoreggiato con qualcuno fin troppo giovane non vi ricorda qualcuno? Ecco, a sorpresa (si fa per dire) troverete anche questo nella nuova stagione di Guida astrologica per cuori infranti.

Con tutte le suddette precisazioni non siamo nemmeno arrivati al grosso del problema, che è il seguente: Guida astrologica per cuori infranti non parla di astrologia, quantomeno non tanto quanto dovrebbe una serie con questo titolo. Non è un mistero che di questi tempi il brand oroscopo/astrologia vada molto forte, da qui l’idea di incentrare un prodotto Netflix sull’argomento era in prima battuta geniale e avrà avvicinato alla serie moltissimi spettatori solo per questo. Ma di astrologia non bisogna soltanto volerne parlare, nominando segni e pianeti qua e là nel copione, bisogna saperne parlare. Nel 2022 Instagram e Tik Tok, e chi più ne ha più ne metta, ci hanno fornito a portata di mano astrologi che vanno oltre “I Capricorno sono fissati con il denaro”, e che ci spiegano le case, i significati dei pianeti e delle loro posizioni nei temi natali. Dov’è tutto questo in una serie che si chiama “Guida astrologica”? Proprio da nessuna parte.

Aver parlato dell’argomento giusto ma in un modo del tutto superato è un spreco di potenziale che può essere difficilmente perdonato. Per questi motivi, anche la seconda stagione – e a quanto pare ultima – di Guida astrologica per cuori infranti, per noi è un grosso NO.

Scopri il primo libro di Hall of Series: 1000 Serie Tv descritte in 10 parole è disponibile ora su Amazon!