in ,

Robert Kirkman parla del futuro di The Walking Dead

walking-dead

La settima stagione di The Walking Dead sta attualmente andando in onda sulla AMC e riprenderà il 12 febbraio 2017. L’ottava stagione è cosa certa, ma niente è stato ancora deciso per quanto riguarda ulteriori stagioni.

Robert Kirkman, autore dei fumetti omonimi, ha un’opinione molto ottimista a proposito della longevità della serie.

Nell’ultimo numero dei fumetti, Robert Kirkman ha parlato di quanto ci vorrà alla serie di The Walking Dead per mettersi in pari con gli eventi del fumetto.

“Ci sono volute sei stagioni per arrivare alla storia del numero 100” ha affermato il fumettista. “Non ci vorranno altre sei stagioni per arrivare al numero 200, questo porterebbe alla stagione… dodici! E a quel punto con i fumetti saremmo ancora più avanti della serie”.

Da queste parole, possiamo azzardare due ipotesi: o la serie in futuro si slegherà dai fumetti facendo prendere un’altra piega agli eventi, oppure Kirkman ci sta anticipando che ci saranno ancora molte stagioni.

Considerando che la serie e i fumetti sono sempre stati legati, non sorprende l’idea che la serie continui a seguire il materiale di Kirkman. Tuttavia, questo rimane per ora solamente un desiderio dell’autore, nulla è stato ufficialmente confermato.

Walking Dead


Parte del cast di The Walking Dead

I fan continueranno a mostrarsi fedeli alla serie, ma la settima stagione sta soffrendo di cali d’ascolto. Il primo episodio della stagione ha avuto 17 milioni di spettatori, diminuiti a 11 milioni. Certamente, i numeri di The Walking Dead sono più alti rispetto ad altre serie, ma gli ascolti non erano così bassi dalla terza stagione.

Con la metà stagione rimanente, le cose potrebbero migliorare. Scott M. Gimple, fumettista e autore della serie, ha promesso che i prossimi otto episodi avranno una maggiore varietà. “Gli ultimi otto episodi avranno un’atmosfera diversa rispetto a quelli già andati in onda. Sarà una metà stagione molto differente”.

Written by Debora Bolis

La mia carriera da telefilm addicted è iniziata quando mi sono unita al Glee club; da lì in poi ho iniziato a seguire con costanza le serie TV, non importa il genere. Nella vita reale cerco di trovare il mio posto nel mondo, ma principalmente viaggio con il Dottore per tutto il tempo e lo spazio. Lui è il mio hobby preferito.

Sherlock

È nato un nuovo Sherlock

Thomas Shelby

Tommy Shelby e l’astuzia del crimine