in ,

Limitless: la sentenza sul rinnovo della serie

Limitless

E’ ufficiale: la CBS ha annunciato che non ci sarà nessun rinnovo per Limitless, a cui dovremo dire addio dopo solo una stagione. La notizia è stata data ufficialmente dallo sceneggiatore Craig Sweeny tramite un post su Twitter:

“Sono molto dispiaciuto nel dire che Limitless non continuerà su nessun’altra piattaforma. Grazie a tutti quelli che hanno guardato la serie.”

Il rinnovo sembrava incerto già da qualche tempo, ma nel mese di maggio si era parlato di un possibile spostamento della serie su un’altra piattaforma visti gli ottimi ascolti della prima stagione, proprio come è successo ultimamente per Supergirl che dalla stessa CBS è passata alla casa di produzione The CW. Le due candidate scelte per “salvare” la serie tv erano Amazon e Netflix, che però si sono rivelate non interessate.

Limitless ha debuttato in tv nel settembre del 2015 ed è ispirata all’omonimo film del 2011, a sua volta tratto dal romanzo Territori Oscuri (The Dark Fields) di Alan Glynn, che aveva come protagonista Bradley Cooper, anche tra i produttori della serie tv e comparsa in alcuni episodi riprendendo lo stesso ruolo del film ovvero quello del Senatore Edward Morra.

Limitless2

Il protagonista è Brian Frinch, interpretato da Jake McDorman (Greek – La confraternita e Shameless), un comune cittadino statunitense che scopre gli effetti dell’ NZT, una potente droga che permette a chi ne fa uso di sviluppare a dismisura le potenzialità del proprio cervello. Brian viene contattato dall’FBI che gli chiede di mettere a disposizione le proprie capacità per risolvere dei casi intricati. Il ragazzo inizia così una collaborazione con la squadra dell’FBI di New York ed in particolare con Rebecca Harris, un’agente speciale che Brian aiuta nella sua attività investigativa, interpretata da Jennifer Carpenter (Dexter).

Bradley Cooper nella produzione è stato affiancato da Neil Burger, regista del film originale del 2011, la sceneggiatura era stata affidata e Craig Sweeny e la regia dell’episodio pilota a Marc Webb.

Insomma, un’altra serie dall’ottimo potenziale chiude i battenti. Dopo le numerose cancellazioni di questo periodo (un “bagno di sangue” di cui abbiamo parlato qui) sicuramente sarà l’ennesima delusione per i molti fan che si erano appassionati alla serie e speravano di vedere Brian Frinch alle prese con nuove indagini in una seconda stagione.

Written by Gaia Passeri

Laureata in Lingue, studentessa in Media e Giornalismo a Roma. Caffeinomane e serie tv dipendente con passaporto sempre in tasca e macchina fotografica al collo.

cattivi

Tremotino, il trickster che conosce l’amore

Se Barney Stinson ci provasse con 10 principesse Disney