Vai al contenuto
Home » News » Game of Thrones – Kit Harington approccia allo spinoff in uscita: «Sarà crudele»

Game of Thrones – Kit Harington approccia allo spinoff in uscita: «Sarà crudele»

Kit Harington

Game of Thrones ha dominato la scena televisiva con le sue otto stagioni dal 2011 e continua, inevitabilmente, a far parlare di sé. Basata sulla serie di romanzi fantasy Le cronache del ghiaccio e del fuoco scritta da George R.R. Martin (il quale avrebbe pregato di produrre almeno dieci stagioni) Game of Thrones è stata prodotta e distribuita dall’emittente HBO, divenendo la serie di punta di tutta la programmazione. Lo show ha ricevuto consensi universali e numerosi riconoscimenti, tra cui l’Emmy Award per Outstanding Drama per le sue ultime quattro stagioni. Sebbene l’ultima stagione sia stata pesantemente stroncata sia dai fan che dalla critica, molte pubblicazioni classificano ancora lo show come una delle migliori serie televisive di tutti i tempi. Ma negli ultimi anni si parla anche dei prossimi spin-off che vedranno ancora protagonista l’ambientazione della serie madre: malgrado la prima idea sia stata bocciata (dopo una spesa di 30 milioni), il secondo spin-off prequel vedrà la luce. Stiamo parlando di House of the Dragon, del quale abbiamo già un primo teaser trailer.

Kit Harington farà fatica a guardare House of the Dragon, a differenza di un suo collega di set

Durante la promozione del suo nuovo film Eternals dell’universo cinematico Marvel, ad Harington, che ha interpretato il ruolo di Jon Snow in Game of Thrones, è stato chiesto del suo tempo nello show e di quello che pensa sul prossimo spin-off. L’attore ha espresso che “potrebbe essere doloroso” guardare il prequel poiché sente di avere molte “emozioni” legate alla serie. Harington ha anche detto che a causa delle somiglianze delle due serie nella “musica, stile e tono“, sarebbe difficile vedere che non ne fa più parte. Qui sotto la dichiarazione completa dell’attore:

Per me c’è molta emozione collegata a questo. Penso che vedere le persone indossare abiti e costumi, che assomigliano a quello che abbiamo indossato noi per tutti quegli anni, la stessa musica, lo stesso stile e il tono, ma non esserne coinvolto, sentirò… sarà semplicemente crudele

L’attore inglese ha dichiarato che alla fine si sintonizzerà sulla serie quando andrà in onda e ha espresso il suo sostegno allo showrunner vincitore di un Emmy Award, Miguel Sapochnik. Il regista ha anche diretto alcuni degli episodi più amati di Game of Thrones come “Hardhome” e “Battle of the Bastards“.
Harington ha ammesso che con la storia “così vicina al suo cuore“, potrebbe esserci un po’ di dolore nel guardarla, ma ha anche inviato i suoi migliori auguri alla squadra dietro House of the Dragon, che parla molto del suo amore per il franchise che gli ha dato il ruolo di una vita.

Un collega che ha una diversa prospettiva della situazione è Nikolaj Coster-Waldau, interprete di Jamie Lannister. Di recente ha detto ai produttori di Good Morning America che essendo un prequel di una serie così popolare è “un’arma a doppio taglio“.
L’attore ha continuato dicendo che la connessione a Game of Thrones attirerà molta attenzione sulla nuova serie, il che è una “cosa buona“. Il trucco sarà che nessuno conosce questi nuovi personaggi. Coster-Waldau spera che la gente “rimarrà nei paraggi” e darà una possibilità a House of the Dragon.

L’attore ha concluso lodando il trailer di House of the Dragon che HBO Max ha pubblicato all’inizio di quest’anno. Ha applaudito l’aspetto del prequel, complimentandosi con l’aspetto di Matt Smith:

Ho pensato che fosse incredibile. Matt Smith scuote così bene quella parrucca bianca. Stavo solo aspettando che arrivasse Emilia Clarke, è il mondo dei Targaryen. Non vedo l’ora di guardare quello show, di sicuro.

LEGGI ANCHE – Game of Thrones, HBO ha speso 30 milioni per il primo spin-off (poi cancellato) con Naomi Watts