in ,

L’incesto tra Jon e Daenerys non conta per Bran Stark: parola dell’attore

Game of Thrones

La settima stagione di Game of Thrones ha intrapreso un ritmo caotico, forse troppo contratto e cosparso di cliffhangers sviluppati in maniera a tratti apparentemente estemporanea. Questo a causa di un numero di episodi decisamente limitato rispetto alle stagioni precedenti, e una possibilità di diluizione minima. Tra i “colpi di scena”, ha fatto molto discutere l’incesto (ritenuto da molti “fanservice”) tra Daenerys e Jon.
Isaac Hempstead-Wright, attore che interpreta Bran Stark, si è espresso sulle implicazioni che la notizia avrà sul suo personaggio.

Molti hanno speculato sulla possibilità di Bran Stark di venire a conoscenza dell’accaduto, e inevitabili sono state le conseguenti teorie a riguardo. Come potrebbe reagire il giovane Stark alla notizia dell’incesto, considerando anche lo scabroso ricordo che lo lega alla caduta dalla torre a Winterfell? L’attore ha risposto chiaramente, spiegando della potenziale indifferenza che il personaggio potrebbe avere nei confronti della questione incesto, ma delle preoccupazioni che il legame stesso potrebbe suscitare:

“Non credo che sarà un problema per Bran Stark perché penso abbia acquisito una visione obiettiva del mondo, e ancora più importante è il fatto che lui si preoccupi maggiormente di chi potrebbe essere ucciso e di chi mente. Non penso che Bran sia seduto lì a giudicare se fare sesso con tua zia sia giusto oppure no. Non credo che Bran abbia il diritto morale per stare lì seduto a giudicare quali relazioni sono giuste o chi bisogna amare. Ciò che interessa a Bran Stark è il fatto che la relazione tra questa nuova Regina e la persona che è il vero erede al Trono possa portare a una situazione molto, molto delicata. Quindi, a Bran non preoccupa l’incesto in sé ma più il fatto che questo possa rivelarsi molto pericoloso.”

Una dichiarazione perfettamente coerente, di fatto, con quella che ci è parsa essere l’evoluzione di Bran in Corvo con Tre Occhi.
Questa nuova posizione apre inevitabilmente svariati scenari, e viene da chiedersi quali ripercussioni avrà l’operato di un deus-ex sulla Grande Guerra che ci aspetta in questa stagione conclusiva.

LEGGI ANCHE – Game of Thrones: il CEO di HBO ha dato gli ultimi aggiornamenti sui prequel

Written by Vincenzo Bellopede

Vincenzo, studente di psicologia.
Cresciuto a pane e Sartre, accompagnando con sbornie da prelibato nettare di Lynch.
Come disse il primo, gli oggetti sono cose che non dovrebbero commuovere in quanto non vive. Eppure lo fanno.
Se anche le parole riescono in questo, l'obiettivo di chi scrive è stato orgogliosamente raggiunto.

marcella

Marcella, il crime targato Netflix nel bene e nel male

Un video di 5 minuti presenta la nuova stagione di X-Files