Vai al contenuto
Home » Crossover » Mercoledì incontra Sabrina Spellman alla Nevermore Academy

Mercoledì incontra Sabrina Spellman alla Nevermore Academy

Non tutti sanno dell’esistenza di un antico libro sconosciuto ai più, che racconta verità diverse o ipotesi sulle storie che riguardano la cupa cittadina di Jericho. Il manoscritto si intitola Historiae Apocrifae Gericharum e non potreste mai immaginare dove è stato conservato per anni. Vi ricordate quando la gotica reginetta del ballo Mercoledì Addams, viene rapita in una biblioteca della Nevermore Academy dalla società segreta Belladonna? Ebbene, in quell’occasione sappiamo che riesce a liberarsi e a trovare il libro che cercava riguardo gli strani accadimenti che impattavano sulla scuola e la città. Fino a qui niente di nuovo, ma qualche segreto “innocuo” dovevamo aspettarcelo dalla nostra affascinante piccola reietta.

Infatti oltre al libro dove troverà la pagina strappata da Rowen, esattamente nello scaffale sottostante alla stessa altezza, ne noterà un altro che sembrava della stessa epoca. Questo ha una copertina nera con sopra una scritta dorata che recita “Non leggermi. Non dico la verità“. Beh, sicuramente questa è un’espressione contrastante e diverse possono essere le reazioni di chi lo trova. Puoi essere un gran timoroso ed avere soltanto la premura di rimetterlo al suo posto. Puoi essere divorato dalla curiosità e leggere spasmodicamente ogni pagina senza capire molto oppure essere un’oculata ragazzina, che sa cosa leggere e quali informazioni carpire.

Mercoledì (640x410)
Mercoledì Addams scena ballo della scuola

Mercoledì capisce subito che si tratta di una copia del primo manoscritto, ma con evidenti differenze.

Alcuni capitoli infatti risultano avere più o meno pagine rispetto all’originale. L’originale? E adesso qual è l’originale!? Pensa Mercoledì interdetta. Inutile dire però, che non essendo una sprovveduta e avendo un backgrund di conoscenze non comuni ai coetanei, ricorda che il termine “apocrifo” l’ha già sentito in un’altra occasione. Anche qualcosa di infinitamente più antico come i Vangeli della religione cristiana infatti, hanno dei fratelli” apocrifi, scritti da persone che secondo la tradizione non avevano avuto la vocazione divina. Questi, sicuramente abili scrittori, romanzavano un po’ le vicende o cambiavano versione ai Vangeli scritti dagli Evangelisti. Tuttavia chi può davvero asserire che sostenessero il falso?

In questo caso inoltre, siamo distanti anni luce dal Nuovo Testamento e nell’universo dei reietti della Nevermore tutto può essere sotto-sopra. Cosicché quello che sembra falso potrebbe addirittura essere più veritiero. Pertanto Mercoledì va subito a cercare quella pagina che nel primo libro era stata strappata e su cui con la famosa visione avuta poco prima, aveva visto una donna che stava per venire giustiziata.

Eccola davanti ai suoi occhi la pagina aprocrifa corrispondente!

Questa contiene un disegno rappresentante colei che scoprirà essere la sua antenata strega Goody Addams. Qui la povera donna stava per essere giustiziata dal fanatico religioso Joseph Crackstone, nello stesso modo in cui lei l’aveva già visto mentalmente. Eppure, guardando bene la raffigurazione, Mercoledì nota che Goody non è sola a combattere Joseph. C’è un’altra giovane donna dal luminoso caschetto biondo che sembra fargli scudo tra le fiamme e il fumo, mentre Goody riesce a scappare nel bosco.

Mercoledì (640x383)
Mercoledì Addams

All’improvviso arriva per Mercoledì il momento di una seconda visione, con protagonista quella stessa ragazza bionda. Lei si trova in un ambiente anonimo quasi fosse un limbo e dopo poco inizia a comunicarle qualcosa:

“Mercoledì…Mercoledì, benvenuta nella mia casa, beh se così può chiamarsi! Sono Sabrina Spellman e ormai sono morta da un po’, ma in questo limbo sto meglio che all’inferno! Senti non abbiamo molto tempo…Volevo dirti che sono io quella ragazza dai biondi capelli che ha combattuto Crackstone insieme alla tua antenata Goody. Io e lei eravamo molto legate da amicizia e beh…dalla stregoneria. Ero venuta a trovarla qui prima che Crackstone distruggesse il villaggio e fondasse Jericho, massacrando streghe e reietti. Voleva che le insegnassi le pratiche di stregoneria più antiche, quelle che non ti rendono malvagia ma con le quali riesci anche ad aiutare gli altri, a difenderti e superare il livello di strega semplice. Soltanto che quel malvagio di Joseph ha rovinato il mio soggiorno e stava quasi per giustiziare la mia Goody…se solo non avessi usato il mio incantesimo del tempo…

Del tutto paralizzata Mercoledì viene rapita dalle parole della giovane strega, di cui non può negare di aver sentito parlare in altre occasioni. Anzi, se avesse avuto il temperamento dell’amica Enid le avrebbe chiesto sicuramente anche un autografo! Tuttavia prende la parola rimanendo psichicamente connessa alla sua visione e le parla:

Salve Sabrina Spellman, ho sentito parlare di te, ma non ho mai approfondito più di tanto. Come hai fatto a fermare Crackstone? Ah…ti ringrazio per aver salvato Goody.
Mercoledì (704x417)
S. Spellman scena nel bosco

Sabrina, stranita di non avere davanti una fan in visibilio e comunque colpita dalla giovane Addams, le risponde in maniera autorevole:

L’incantesimo del tempo permette di fermare il tempo vitale della persona a cui lo si lancia, in questo caso di Crackstone. E’ stato immobile per cinque giorni quel mostro, permettendo a Goody di scappare e insieme a lei ad altre sei donne. A Goody diedi inoltre il bacio in fronte della maledizione benefica, in modo da poter avere la mia protezione ogni volta che si fosse trovata in pericolo.

Innegabilmente attratta dal racconto di Sabrina e grata nel profondo per il gesto fatto nei confronti dell’antenata, Mercoledì viene assalita dalla curiosità. Non considerando il fatto che fosse in trans da quasi mezz’ora:

Il bacio della maledizione benefica? Di cosa si tratta?

L’altra, sentendosi stavolta un’insegnante della Baxter High, le spiega il tutto:

Quello è uno dei tanti poteri acquisiti quando sono diventata ufficialmente Stella del Mattino e quindi regina dell’Inferno. Mi permette di trasmettere soltanto alle persone che tengo davvero nel cuore vari tipi di protezione. Nel caso di Goody, da quello scontro con Joseph e in ogni altra situazione di pericolo, avrebbe sempre avuto un’aura invisibile volta a difenderla e a renderla più forte accrescendo le sue energie. Le ho donato insomma una possibilità eterna di salvarsi, ma la possibilità ha il suo margine di errore purtroppo.

Mercoledì è estasiata dalla storia, anche se nessuna espressione del suo viso lo dimostra e, capendo finalmente che il tempo trascorso in biblioteca fosse troppo, pone a Sabrina un’ultima domanda:

Tutto chiaro, ti ringrazio per la spiegazione accurata. Potrei sapere infine, come è morta Goody?

Sabrina, un po’ stanca di parlare e triste per l’amica perduta, esordisce dicendo:

La povera Goody è morta per un terribile scontro con un mostro mutaforma, chiamato volgarmente Transio. Questi sono pilotati da qualcun altro e diventano ferocemente violenti…con lui il bacio della maledizione benefica poteva fare ben poco. Non so altro a riguardo e ho sentito che adesso le nuovi Arti Oscure chiamano questi mostri in un altro modo…che al momento non ricordo bene Il tempo è passato e io ormai non sono più attiva sul campo come prima!

Mercoledì sta in silenzio a riflettere, qualcosa si sta muovendo nella sua testa, ma la risposta arriverà per lei successivamente, intanto saluta e ringrazia Sabrina:

Scusami se ti ho fatto tante domande, le tue risposte mi saranno molto utili. Adesso vado, buon ritorno nella pace silenziosa del tuo Limbo.

Sabrina le fa un sorriso, le fa simpatia questa strana ragazzina e la sente simile a Goody per certi versi. Prima di salutarla le dice un’ultima cosa:

Prima di andare voglio farti un dono, sei una ragazzina sveglia e so già che farai tanta strada. Ma sei anche tanto impavida e il rischio di finire spesso in pericolo è molto alto! Avvicinati un po’, voglio donarti il mio bacio di maledizione benefica…So che lo desideri!

Mercoledì resta sbalordita e non trova le parole, accenna un’impercettibile sorriso che dimostra quanto sia “esaltata” dentro e ribatte:

Oh…grazie molte Sabrina. Lo accetto con dispiacere e ne farò buon uso in questa vita e in quella dopo. Addio.
Le terrificanti avventure di Sabrina
S. Spellman scena incantesimo

Sabrina si avvicina quasi fosse un demone dei cieli e le dà in fronte il suo bacio carico di magia luminosa ed eterno potere. Mercoledì si sveglia frastornata e confusa, aiutata dagli schiaffetti di Mano che cercava di farla rinvenire da qualche minuto dopo averla trovata distesa in biblioteca. Una volta ripresa conoscenza, ringrazia Mano per il supporto ed insieme escono furtivi dalla biblioteca. Ha avuto tante risposte da Sabrina su Crackstone, Goody e uno strano mostro su cui dovrà assolutamente fare ricerche. O forse riguardo a questo, un altro aiutante comparirà per sostenerla nelle sue indagini. A questo proposito… qualcuno ha visto in giro il caro vecchio Zio Fester?