in

10 cose che puoi fare durante la sigla di Shameless

Shameless

Siamo innamorati delle Serie Tv, ingurgitiamo episodi come fossero ciliegie e viviamo ogni trama seriale come se fosse la nostra.
Ma la cosa che più ci aiuta nello sprofondare in questo oblio infinito è il biglietto da visita di ogni serie:

la SIGLA!

Un tripudio di colori, suoni, sensazioni che si trasformano nel tempo in qualcosa di abitudinario, un’introduzione che porta con sé le sfumature della Serie che accompagna.
Alcune sigle sono brevi ed intense, che colpiscono istantaneamente la nostra mente e il nostro cuore, altre invece sono epopee, dei veri e propri riassunti della trama della serie. Ed in quanto epopee sono capolavori, studiati ad arte per catturare l’occhio di noi fan.
Una di queste è la sigla di Shameless.
Un glorioso incipit delle assurdità che in ogni episodio siamo abituati a vedere. Un momento di puro divertimento da vedere e rivedere in loop.
Dopo alcune stagioni, ma diciamo pure, dopo le prime dieci puntate, l’abbiamo già imparata a memoria.
Quindi, abbiamo imparato a sfruttare quel primo minuto iniziale pre-puntata in maniera produttiva. Come?
Facendo queste dieci cose…

#1 Passare l’aspirapolvere in camera

Risultati immagini per shameless gif

All’apparire delle scritta SHOWTIME presents, possiamo cominciare pensando di fare una cosa che non facciamo abitualmente, o almeno, di solito ci mettiamo un bel po’ di tempo per deciderci a farla. Ma adesso abbiamo tempo, o meglio, dobbiamo passare tempo finché non comincia la puntata vera e propria, quindi è giunta l’ora di organizzarci e sfruttare questo minuto in maniera costruttiva e decisamente utile. Non c’è niente di meglio che vedere un nuovo episodio essendo consapevoli di avere la stanza pulita. Diciamo la verità: non capita molto spesso a noi universitari. E poi passare l’aspirapolvere nella stanza è sempre meglio di stare lì ad aspettare mangiando le unghie (o quello che ne è rimasto) fino all’inizio dell’episodio…

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

Gallagher

Shameless è al giro di boa

Class ci ha regalato un nuovo colpo di scena