in

I diversi volti della pornografia nelle Serie Tv

serie tv

Nelle Serie Tv di oggi sembra esserci un trend ricorrente: stimola il pubblico con determinati input quanto più possibile e vedrai che torneranno per chiederne ancora. L’intrattenimento oggigiorno si basa proprio su questo, accendere l’attenzione dello spettatore. Per questo motivo il sesso nelle Serie Tv è un elemento sempre più presente, non solo nella cable tv ma anche in canali perbenisti come la CW. In principio fu Gossip Girl la cui eredità adesso è stata presa da Destiny. 

Ovviamente questo non significa che non ci siano casi in cui uno show venga visto per la sua storia o per i personaggi. Quello che risulta eccessivo e fuorviante è poi la presenza improvvisa di un pene o di una vagina quando non c’entrano assolutamente nulla.

La pornografia nelle Serie Tv presenta quindi diversi volti e non solo quello dell’industria pornografica in sé per sé. 

IL SESSO COME CONQUISTA FEMMINILE 

Ad esempio c’è il sesso spregiudicato delle ragazze di Girls. La consapevolezza sessuale nella Serie Tv creata da Lena Dunham mostra Hannah, Jessa, Marnie e Shoshanna coinvolte in una serie di relazioni o semplici fortuiti incontri, mostrando come una ragazza possa comportarsi come un ragazzo. E non c’è niente di male in questo. Il sesso viene mostrato in maniera più che esplicita, soprattutto con il passare delle stagioni in cui nulla, e ripeto nulla, viene lasciato all’immaginazione.

Serie Tv

La pornografia è stata per anni una cosa per soli uomini; scritta da uomini e girata da uomini in cui la donna è sostanzialmente uno strumento. Le cose di fatto sono cambiate e oggi anche il sesso è visto in maniera più inclusiva e in alcuni casi come strumento di liberazione e affermazione. Girls è la rappresentazione di questo traguardo.

Anche le donne possono apprezzare il sesso e la pornografia.

L’ARTE DEL SESSO

Andiamo avanti. Oggi è abbastanza normale assistere non solo a scene in cui i corpi degli attori sono inquadrati chiaramente, ma anche con accorgimenti per mostrare esattamente ciò che sta succedendo. Nip/Tuck e Californication sono l’esempio perfetto di questo modo di fare televisione. Hank Moody e il dottor Troy sono fondamentalmente pornodivi sotto mentite spoglie, il sesso è una parte fondamentale della loro vita, è sia mezzo che fine e viene visualizzato con rapporti spesso espliciti che mettono in gioco fantasie sessuali. Un altro buon esempio di questo stile è True Blood, che non è mai stata timida nel mostrare vampiri e umani che ci davano dentro.

Serie Tv

LA MODA DEL SESSO IN COSTUME 

La pornografia è spesso parodia della realtà o di una cultura pop radicata nel nostro immaginario. Non dimentichiamo una delle regole fondamentali di Internet: se qualcosa esiste, allora esiste anche la sua versione porno. Alcune Serie Tv hanno seguito questo concetto e sfruttato l’idea di mettere in scena sordide usanze del passato. Tipo le orgie romane o i costumi dei vichinghi, come scusa per sdoganare ogni tipo di accoppiamento possibile. L’esempio più lampante è senza dubbio Spartacus, che è fondamentalmente un porno soft in cui ogni tanto qualcuno impugna una spada. Ma anche la già citata Tudor, oppure Roma della Hbo, che è un po’ il capostipite del genere.

Non solo, anche Game of Thrones fa ampiamente parte della cultura pop e sappiamo bene come l’omino HBO non si lasci scappare l’opportunità di inserire qua e là certe scene ad altissimo tasso erotico. 

Serie Tv

Perciò sì, alla fine il porno ha una sua estetica, fatta spesso di corpi ultra definiti, misure generose, inquadrature ben precise, linguaggi che influenzano il mondo dall’alba dei tempi e che il mondo delle Serie Tv sta sfruttando a proprio vantaggio. A oggi rimane un ottimo modo per catalizzare l’attenzione dello spettatore.

Leggi anche: Serie Tv – 5 interessanti di cui non parla nessuno

Written by Serena Faro

Ho attraversato gli oceani del tempo a bordo del TARDIS, ho viaggiato in macchina con Sam e Dean a caccia di mostri, sono arrivata tardi ad un matrimonio a Westeros (meno male) così mi sono diretta a Storybrooke per poi salpare con il capitano Flint. Ho visitato la Londra dei "penny dreadfuls" e la New York dei "mad men". Mi sono ritrovata su un'isola un po' particolare, in attesa di una nuova avventura.

ryan murphy

Netflix conquista Ryan Murphy con una proposta di contratto clamorosa!

Bojack Horseman

L’episodio di Bojack Horseman simbolo dell’intera Serie