in

10 capolavori nella storia delle Serie Tv che non riusciamo a vedere perché “troppo vecchi”

Di serie tv vintage nei nostri cuori ne sono rimaste molte, alcune più di altre certo. Ci sono capolavori che non è mai stato facile eguagliare e che pure hanno gettato le basi per molti dei prodotti che sono venuti dopo di loro. In questo senso si può dire che ormai questi siano invecchiati e che, nonostante tutti si ricordino di loro e del loro contributo nel mondo dello spettacolo, spesso non si riesce a guardarli per intero. A volte è complicato iniziare la visione di una serie tv con la consapevolezza di trovare effetti speciali che ormai non stupiscono più, oppure episodi o stagioni troppo lunghe.

I motivi che ci spingono a indietreggiare ogni volta che siamo sul punto di premere il tasto “Play” e che ci indirizzano verso altri prodotti possono essere vari. Proviamo ad analizzarli insieme.

Ecco alcune serie tv vintage considerate capolavori, che tendiamo a evitare perché “troppo vecchie”.

1) X-Files

serie tv vintage

Il primo di una lunga serie di capolavori del mondo seriale, un cult imprescindibile per i fan del genere sci-fi (qui le migliori serie del 2020 per loro), andata avanti per ben 11 stagioni. Saremo tutti d’accordo nel constatare che X-Files è senza dubbio una di quelle serie tv che tutti ci consigliano di vedere almeno una volta nella vita e che, purtroppo, non riusciamo mai a cominciare. Ci facciamo condizionare dagli effetti speciali ormai un po’ datati, considerando che le stagioni dalla 1 alla 9 sono andate in onda dal 1993 al 2002, oppure da episodi che non ci sembrano più così attuali come una volta. Eppure non si può giudicare una serie tv fermandosi solo alle apparenze.

2) Band of Brothers

band of brothers serie tv vintage

Miniserie di 10 puntate, andata in onda nel 2001, prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks, Band of Brothers è tratta dall’omonimo saggio storico dello scrittore Stephen Ambrose, che pure ha collaborato alla sua realizzazione. Un dramma dall’incredibile accuratezza storica, considerato un capolavoro del genere, anche se non tutti sono disposti a dedicarvi il loro tempo. Band of Brothers ormai, a vent’anni di distanza, è passata in secondo piano a causa dell’innumerevole quantità di serie tv belliche, d’azione o tratte da storie vere. Il suo valore e la sua profondità non riescono quasi più ad attirare il pubblico, che preferisce immergersi nel caos di altri prodotti.

3) Happy Days

happy days serie tv vintage

Una delle situation comedy più conosciute di sempre, ma uno di quei titoli che forse ora il pubblico conosce solo per sentito dire. Il fatto che Happy Days sia stata mandata in onda per la prima volta nel 1974 (e si sia conclusa dopo ben 11 stagioni nel 1984), la rende preziosa e indimenticabile per chi l’ha conosciuta ai suoi tempi d’oro, ma rappresenta un deterrente per quanti si trovano a scegliere una serie tv da recuperare. Come se non bastasse, giovani come Fonzie, Richie, Potsie e gli altri, le cui vicende sono ambientate a cavallo tra gli anni ’50 e gli anni ’60, non permettono più agli adolescenti delle nuove generazioni di riconoscersi nei loro ideali e nel loro stile di vita. Insomma, un peccato che una serie così famosa sia invecchiata tanto.

4) Oz

oz serie tv vintage

Parliamo ora di un altro dramma incredibilmente potente, ambientato all’interno del carcere penitenziario di “Oswald” (per questo Oz). Attraverso la voce del detenuto Augustus Hill (Harold Perrineau), questa serie ha messo a nudo molti dei problemi e delle ingiustizie che caratterizzano il sistema carcerario statunitense nel suo complesso, senza eccezioni. Anche grazie al contributo di questo thriller, le carceri americane (e non solo) sono diventate spesso l’argomento centrale di una serie, ma il pubblico sembra aver dimenticato che molto deriva da prodotti come Oz (andato in onda tra il 1997 e il 2003).

La fotografia un po’ datata può spesso trarre in inganno e allontanare gli spettatori, impedendogli di soffermarsi sul vero senso di serie tv vintage come Oz.

5) The Wire

the wire serie tv vintage

Parlando di oscurità, malaffare, povertà e ingiustizie sociali non può che venire in mente anche The Wire, una serie che unisce dramma, poliziesco e gangster e ne fa un capolavoro. The Wire non è indimenticabile solo a livello di contenuti, ma anche di forma. Essendo infatti ambientata a Baltimora, utilizza un linguaggio carico di espressioni colorite, realistiche e volgari che restituiscono con precisione un quadro della società americana e che contribuiscono a renderla unica nel suo genere. Purtroppo però, ormai questo prodotto della HBO è passato in secondo piano, a favore di altri che prediligono l’andamento crime a quello di approfondimento psicologico-sociale.

6) Star Trek

star trek

Torniamo ancora più indietro nel tempo con la serie di Star Trek, composta da 3 stagioni andate in onda dal 1966 al 1969. Un’opera che ha consacrato in qualche modo la nascita del genere fantascientifico e che ha dato vita al famosissimo e immortale franchise di Star Trek. Un prodotto moderno e senza eguali dal punto di vista tecnologico all’epoca, oggi purtroppo non può essere considerato altrettanto, vista la velocità incredibile con cui il mondo e la tecnologia si evolvono. Purtroppo, a meno di non essere davvero appassionati di sci-fi, diventa sempre più difficile recuperare dall’inizio la serie, considerata ormai troppo vecchia.

Senza dubbio Star Trek resta una delle serie tv vintage più conosciute.

7) Six Feet Under

Un altro indiscutibile capolavoro della HBO e un’altra di quelle serie a cui non riusciamo a regalare un po’ del nostro tempo. Andata in onda per 5 stagioni dal 2001 al 2005, Six Feet Under ha riscosso fin dall’inizio un incredibile successo, grazie alla potenza con cui porta sullo schermo un dramma familiare che diventa il dramma di tutti. Quante volte ci hanno consigliato di vederla e quante volte invece non lo abbiamo fatto? C’è sempre qualcosa che ci blocca dal guardare serie tv vintage ma a volte bisognerebbe fare un piccolo sforzo perché ne vale davvero la pena.

8) Seinfeld

seinfeld

Una serie senza precedenti, una sitcom di 9 stagioni andata in onda dal 1989 al 1998, un capolavoro vincitore di 10 Emmy Award e 3 Golden Globe che tutti hanno comunque paura di guardare. Creata da Jerry Seinfeld (il quale interpreta una versione di se stesso) e da Larry David, la situation comedy che prende il nome dal suo ideatore è stata uno spartiacque sotto molti punti di vista nel campo della serialità. Seinfeld non ha una vera e propria trama e i personaggi non subiscono mai una vera e propria evoluzione. Tutto questo spaventa lo spettatore, che è sempre timoroso di cominciare questo viaggio verso il non comune, verso un meta-racconto.

9) Il prigioniero

il prigioniero

Una serie capace di fare la storia? Stiamo parlando proprio di Il prigioniero, che con una sola stagione composta da 17 episodi (andati in onda tra 1967 e 1968) è stata in grado di dare un enorme contributo al genere fantascientifico e alla cultura pop in genere. Gli episodi centrati su tematiche dal forte impatto sociale, con tratti surreali e decisamente innovativi per l’epoca, hanno contribuito a rendere indimenticabile questo piccolo esperimento di Patrick McGoohan, interprete principale e anche scrittore di alcune puntate.

Eppure, nonostante l’importanza capitale avuta da questa serie tv vintage, la sua vecchia fotografia, i colori e gli effetti speciali la rendono ostica alla maggior parte del pubblico contemporaneo.

10) Law & Order – I due volti della giustizia

law and order

Per Law & Order, i motivi della nostra diffidenza nei suoi confronti possono essere diversi. Primo fra tutti, probabilmente, è il numero eccessivo di stagioni che la compongono (ben 20!) e poi il fatto che la prima stagione sia andata in onda nel 1990. Si tratta sicuramente di una delle serie tv statunitensi più longeve, così famosa da dare vita a un franchise sopravvissuto e andato avanti per anni, che ha contribuito alla creazione di 5 spin-off (tra film e serie) dal prodotto originale. Non si può certo dire che Law & Order non sia piaciuta al pubblico, ma diciamoci la verità… Chi ha il coraggio di recuperarla da capo?

LEGGI ANCHE – Serie Tv Vintage: La classifica delle 10 migliori presenti su Netflix

Scritto da Elena Scipione

Cerco sempre la magia anche nelle più piccole cose. Potete trovarmi con la testa immersa fra le pagine di un libro o in qualche puntata di una serie tv. Per il resto del tempo per lo più scrivo e metto alla prova i miei poteri magici.

WandaVision 1x06

WandaVision: tutti gli easter egg dal fumetto alla Serie Tv

Demi Lovato ha detto di essere stata stuprata a 15 anni mentre lavorava per Disney Channel