Home » SERIE TV » I 10 personaggi più inutili nella storia delle Serie Tv

I 10 personaggi più inutili nella storia delle Serie Tv

Alcuni personaggi li abbiamo odiati, altri li abbiamo amati a tal punto da farli diventare delle specie di idoli indiscussi di cui non sapevamo di avere bisogno. Altri ancora, però, sono passati inosservati o ci hanno talmente tanto infastiditi da farci riflettere su quanto il loro ruolo nella serie sia stato totalmente inutile. Non scampano serie del calibro di Peaky Blinders e neanche la famosissima Riverdale. Insomma, qualche personaggio di contorno lo troviamo un po’ in tutte le serie.

Di alcuni non ci siamo proprio resi conto fino a quando, tempo dopo aver finito la serie, ci ricordiamo di quel personaggio e realizziamo che se fosse stato omesso, nulla sarebbe cambiato al fine della narrazione se non creare un contesto reale, fatto di persone più carismatiche e altre piatte, un po’ come nella vita reale (pensate a quante persone avete conosciuto nel corso della vostra vita, e con quante effettivamente siete in contatto).

Da Peaky Blinders a Lost, ecco i 10 personaggi più inutili delle Serie Tv

1) Tredici – Skye

Peaky blinders

Siamo stati tutti molto contenti quando, finalmente, l’insopportabile musone Clay (e amico accalappia sfighe da cui stare alla larga) aveva finalmente ritrovato l’amore, se così si può dire. La ragazza che riesce a non farlo parlare h24 con il fantasma dell’amica morta è proprio la ribelle Skye, che però da subito non ci azzecca nulla né con lui, né con la serie.

Il suo ruolo è un po’ quello della ruota di scorta, che agli occhi dello spettatore alle prime armi con la serie, unico momento in cui ancora non odiamo Clay, sembra un giovane in cerca di un po’ di serenità. Con la barista del Monet’s le cose sembrano funzionare, almeno all’inizio. Peccato che non riesce ad apportare altro se non lamentele (giustamente), discussioni, e a enfatizzare il fatto che il fidanzato abbia disperatamente bisogno di farsi seguire da uno psicologo (no, magari non quello che ha seguito Hannah).

Sarà proprio la voglia di giustizia ossessiva di Clay, che per altro porta solo ad altri omicidi e danni, a far soffrire la povera ragazza, la quale a un certo punto non resisterà più in quella relazione. Un personaggio di fatto inutile, di cui avremmo sicuramente fatto a meno, ma che d’altro canto abbiamo disprezzato meno dell’insopportabile Ani.

2) Peaky Blinders – Finn Shelby

Peaky blinders

Peaky Blinders è in assoluto una delle serie tv più amate di tutti i tempi, così come i suoi personaggi. Tom Shelby è senza dubbi il protagonista indiscusso, affascinante e carismatico; Arthur è un po’ quello che “non sono bello ma ci so fare“, eccome se ci sa fare. Poi abbiamo Michael e John, e sfido qualsiasi ragazza a non essersi innamorata di uno dei due (che per inciso nella realtà sono fratelli, brava la mamma!).

Poi però, finito questo elenco, al quale seguono altri nomi come Grace, Polly e via dicendo, ci ricordiamo che gli affascinanti Shelby hanno un fratello: Finn (inutile) Shelby.

Certo, direte voi, potrebbe ancora dimostrarsi fondamentale nella prossima stagione, e come darvi torto. Ma bisogna riconoscere che in queste lunghissime e meravigliose (la quinta un po’ meno) stagioni, Finn non ha apportato nulla di importante o interessante alla serie, rimanendo totalmente nell’ombra e non facendo assolutamente nulla per cui potremmo ricordarlo.

3) Gossip Girl – Vanessa

Peaky Blinders

Un tasto dolente, non tanto perché qualcuno potrebbe effettivamente trovarla meno inutile dei personaggi precedenti, ma perché Vanessa è stata talmente insopportabile da non aggiungere altro alla serie se non questa costante e insistente voglia di liberarcene.

Vanessa non ha fatto altro che passarsi tutti i personaggi maschili della serie, infastidire tutti, comportarsi da ragazzina gelosa e farsi odiare più di Georgina, che nonostante tutto ha dato un po’ di pepe alle vicende degli adolescenti (poco credibili) nelle vie dell’Upper East Side.

Ma facciamo un breve ripasso delle azioni assolutamente inutili di questo personaggio: si mette in mezzo alla relazione tra Serena e Dan, ruba la lettera con la dichiarazione d’amore fatta da Nate per Jenny, fa la pettegola e svela della relazione tra Marcus e la matrigna. Insomma, Vanessa oltre ad avere un serio problema con la privacy essendo ovunque (probabilmente se al posto di Beth in You ci fosse stata lei avrebbe avuto un’utilità maggiore nella trama) è stata totalmente superflua, e se tornassimo indietro faremmo volentieri a meno di lei.

4) Riverdale – Josie McCoy

Dopo Peaky Blinders e Gossip Girl, anche Riverdale ci presenta il conto

Per quanto amiamo i core quattro, ci sono molti altri personaggi al quale sarebbe stato il caso di dare più risalto all’interno della serie. In particolare, Josie McCoy meritava molta più attenzione di quanta ne abbia ricevuta, e questa mancanza non ha fatto altro che farla percepire come un personaggio superfluo, che di fatto non aggiunge nulla di più nel contesto.

A parte alcune scene in cui si esibisce (molto bene, bisogna ammettere) e una manciata di altre in cui la vediamo interagire con sua madre, recita un ruolo quasi del tutto ininfluente nello show.

Messa a confronto con Veronica e Betty risulta, oltre che un personaggio secondario, un semplice contorno fatto forse per darci l’illusione di un contesto ampio, con tanti personaggi, ma che di fatto ci fa affezionare e interessare solo a una cerchia ben ristretta.

5) Ugly Betty – Ignacio Suarez

Meno recente rispetto a Riverdale o Peaky Blinders, Ugly Betty ci ricorda che i personaggi inutili esistono ormai da diverso tempo

In questo caso parliamo proprio del padre, Ignacio Suarez, che presenta una delle peggiori storyline della serie. Provate a riflettere: ricordate qualche azione degna di nota? Qualche scena che l’ha reso memorabile o interessante o anche solo… UTILE?

In effetti, a parte consigliare le figlie (e che consigli poi…), cuocerle le empanadas, asciugare i piatti, togliersi e mettersi il grembiule, il personaggio di Ignazio non è quasi mai minimamente coinvolto nelle vicende. Un peccato vista la sua bontà, ma non potevamo non inserirlo in questa lista.

6) Skam – Federica

Skam Italia ha da subito conquistato tutti per la sua veridicità, dimostrandosi una serie molto attuale e (rispetto alle serie italiane) anche quasi ben recitata. La caratterizzazione dei personaggi è proprio il suo punto di forza, che vede più o meno analizzare le vite, le storie e le emozioni di quasi tutti i personaggi coinvolti. Abbiamo le protagoniste Eva ed Eleonora, che per chi ha visto la serie non hanno bisogno di presentazioni. C’è Sana, a cui è stata dedicata l’intera ultima stagione e infine abbiamo Silvia, che seppur con meno scene ci ha portati a empatizzare con lei.

Il gruppetto di amiche però non è al completo, manca infatti Federica. Ma di Federica noi non sappiamo assolutamente nulla. Di fatto la ragazza, tolta qualche scena in cui si espone appena di più, non apporta nulla di rilevante alla serie, non cambia nessuna carta in tavola, non sappiamo niente delle sue emozioni e della sua famiglia. Niente di niente.

Come in Peaky Blinders ci riserviamo il diritto di cambiare opinione con la stagione che uscirà (che per la cronaca è dedicata al bellissimo Elia), ma nel frattempo, cara Federica, ti becchi il sesto punto della nostra lista.

7) Lost – Nikki e Paulo

Protagonisti di un episodio stand alone – anche molto apprezzato dai fan in realtà – i due personaggi non possono scampare la menzione in questa lista. Nikki e Paulo portano avanti una puntata tutto sommato ben fatta, sono ben caratterizzati e ci incuriosiscono anche, tenendoci incollati allo schermo e facendoci soffrire nella scena finale, ma il problema allora qual è?

Al fine dello script originale, questo episodio così come la loro presenza e le loro azioni svolte risultano totalmente inutili, non andando a intaccare minimamente (o quasi) la trama.

Sicuramente una storia da brividi, come dicevamo, che vede Nikki presa dalla rabbia e il risentimento nei confronti del suo amante, che la spingono a scagliare addosso all’uomo una femmina di ragno medusa. La sfortuna vuole però che Nikki stessa venga morsa e cada in uno stato di paralisi che la porta in una condizione di morte apparente. Viene poi sepolta viva con il compagno dagli altri sopravvissuti.

8) Boardwalk Empire – Angela Darmody

Angela Darmody è un altro personaggio abbastanza superfluo, di cui conosciamo le informazioni essenziali ma che non ci ha permesso più di tanto di empatizzare con lei. Moglie di Jimmy, Angel è una ragazza italoamericana fragile e di indole artistica. Conosce il futuro sposo all’Università di Princeton e rimane incinta del piccolo Tommy. Jimmy parte per il fronte subito dopo aver saputo della gravidanza di Angela, che inizia quindi a vivere in un piccolo appartamento di Atlantic City, e si rifugia nella pittura. Conosce una coppia di coniugi, il fotografo Robert Dittrich e sua moglie Mary, e con quest’ultima intrattiene un’intensa relazione omosessuale. Quando Jimmy torna dalla Prima Guerra Mondiale e cerca di rientrare nella società, il rapporto tra i due è quanto mai problematico, per le differenze caratteriali e per l’atroce esperienza di guerra che Jimmy si porta appresso.

Purtroppo, nonostante ciò, il suo personaggio non prende mai il volo, restando spesso ai margini delle vicende e aggiudicandosi un posto in questa lista.

9) Una mamma per amica – Kirk Gleason

Lost, Peaky Blinders e ora Una mamma per amica. Nessuno è esente

Creativo ed eclettico, Kirk Gleason ci ha abituati nel corso dell’intera serie televisiva alle sue stranezze. Interpretato da Sean Gunn, lo abbiamo visto cimentarsi in diversi mestieri, in cerca di una propria strada da proseguire. Cameriere, attore, tuttofare, venditore porta a porta, Kirk è un personaggio sui generis, creativo in tutto e per tutto. Peccato che proprio questa sua mancanza di identità, avvolta nel mistero dalle prime alle ultime stagioni, non ci hanno aiutato a fidarci di lui, non riuscendo alla fine a capire che ruolo stia interpretando e quale sia il suo scopo o la sua parte nella cittadina meravigliosa di Stars Hollow.

Oltre a questo, il fatto che l’attore abbia interpretato altri ruoli nella serie prima di arrivare ad essere effettivamente Kirk ci disturba molto, confondendoci e facendoci perdere il senso di veridicità.

10) Grey’s Anatomy – Leah Murphy

La lista di personaggi inutili entrati e usciti da questa infinita serie tv sarebbe davvero lunga da raccontare. Di fatto, Shonda non si decide a darci un taglio (Shonda non ci provare a rovinare anche Bridgerton!), allungando il brodo in ogni modo possibile, portandoci poco a poco a prendere le distanze da una serie tv che per anni è stata tra le nostre preferite in assoluto.

A concludere la nostra lista ci pensa Leah Murphy, personaggio di passaggio ma che ha occupato diverso spazio all’interno dello show, solo che tirando le somme si è poi rivelata piuttosto superflua. Leah fa parte del gruppo di specializzandi (una specie di sottomarca dei nostri mitici personaggi iniziali) e oltre a fare qualche danno e dimostrarsi spesso insopportabile e incompetente non apporta nulla di interessante alla serie, infatti in breve tempo viene fatta fuori, e sinceramente non ce ne siamo neanche accorti.

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv