in

I 10 scacciafighe delle Serie Tv

IL CENTOMETRISTA – Oppure, il “Ciao. Mi chiamo Ted. Ti amo”.

ted mosbyE alla fine arriva quello che esagera. C’è sempre un amico che crede eccessivamente nel concetto di colpo di fulmine. Adocchiano una bella tipa, la invitano a bere qualcosa, ci parlano per cinque minuti e poi dichiarano amore eterno. Nel 99% dei casi, non esiste niente di più scacciafiga. La dama bramata, probabilmente, fuggirà via terrorizzata con le sue amiche.

Ricordate Ted Mosby con Robin? Avrebbe potuto finirci a letto alla prima uscita ed invece fece un passo falso fatale. Non pregiudicò nulla, è vero, ma la realtà è quasi sempre un’altra cosa.

L’amore è una maratona ed improvvisarsi da Usain Bolt dei sentimenti è un pericolo. Oppure una sciagura.

Sì, una sciagura.

Si corre in due. Si corre lentamente. Si consiglia di scattare con attenzione.

Frase di battaglia: “Sai che mi sono innamorato di te?”. Dopo due minuti.

L’ALCOLIZZATO – Oppure, il “Ti chiamerò Bourbon”.

doug stamperSe avete un amico che beve la birra a colazione, cucina la carne con un litro di vino bianco (senza poi mangiare la carne) e succhia un centinaio di Mon Chéri al giorno, beh, aiutatelo. E aiutatevi. Non portatelo in una serata nella quale cercate l’amore della vostra vita.

Combinerà solo danni e finirà le scorte alcoliche del vostro pub preferito, miseramente senza donne dopo il primo giro di perlustrazione dell’amico in questione.

Se avete deciso di uscire con Doug Stamper, non presentatele una che si chiama Rachele: le salverete la vita. In alternativa, potreste uscire con Frank Underwood. In quel caso, il successo è assicurato. Forse. Oppure morirete.

Frase di battaglia: “Iniettami il bourbon nelle vene”.

Written by Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

Serie Tv

4 motivi per cui ‘recuperare’ una Serie Tv è meglio che guardarla in contemporanea

Ecco come le serie TV hanno distorto la nostra idea di “AMORE”