in

10 categorie di donne delle Serie Tv da portare assolutamente a letto

Un grande mistero attanaglia la storia dell’uomo: perché parte la canzoncina “Je t’aime… moi non plus” ogni volta che si pensa al sesso o se ne parla?

Il pezzo (dimenticabile, ma indimenticabile) pubblicato nel 1969 dagli ingrifati Jane Birkin e Serge Gainsbourg, è entrato nell’immaginario popolare come colonna sonora prediletta per qualunque azione o pensiero riguardante il sesso. E dire che, prime tre note a parte, la canzone è una martellata sugli stinchi lunga 4 minuti e 22 secondi, ma tant’è. Gli ansimi di quei due sono diventati l’urlo di piacere di un mondo intero.

L’inutile premessa introduce l’argomento dell’articolo: il sesso in salsa serie tv. Stavolta si delizierà il palato dei maschietti (e non solo) con la presentazione di una lista di dieci donne da portare assolutamente a letto. Probabilmente non accadrà assolutamente mai, però sognare è assolutamente bello. E lo sono pure le donne, qualunque sia l’età, la provenienza ed il background di vita che si portano dietro.

Questo è un inno all’erotismo delle donne e agli uomini che sognano a tal punto da non arrendersi mai.

Eccolo.

10 CATEGORIE DI DONNE DELLE SERIE TV DA PORTARE ASSOLUTAMENTE A LETTO

LA ROSSA 

amy pond3

Sulle rosse esiste una leggenda metropolitana confermabile dalle esperienze personali di ogni lettore: sono clamorosamente belle, oppure incredibilmente brutte. Non ci sono mezze misure. Non esistono rosse carine e rosse bruttine. La natura non contempla le opzioni. Indovinate un po’ in quale delle due categorie si pensa di far rientrare Amy Pond. Persino l’Undicesimo Dottore, piuttosto impacciato con le donne, non restò insensibile di fronte a due gambe così. Come dargli torto? Se non la conoscevate, inizierete a desiderarla tra un secondo.

LA TETTONA

Agli uomini piacciono le tette. Pure alle donne. E anche a bambini, anziani e chi vi pare. Piacciono e basta. Anzi no. Non è sufficiente che siano grandi: le dimensioni, in questo caso, contano fino ad un certo punto. Se però superano la quarta e son pure belle, è la fine. Si pensi a Max Black, per esempio: chi non vorrebbe a letto una così?

Written by Antonio Casu

Divulgatore seriale serio, serioso e ironico, ma senza il sex appeal di Alberto Angela.

Riflessioni random post 5×07 di American Horror Story: Hotel

TWIN PEAKS, un personaggio alla volta: LAURA PALMER