in

5 miniserie HBO che sono dei capolavori impareggiabili nel loro genere

4) DRAMMATICO: Mildred Pierce

Melodramma ambientato a Los Angeles, Mildred Pierce ricalca il percorso di una donna forte che abita gli anni Trenta della Grande Depressione. La miniserie è magistralmente portata sullo schermo da Kate Winslet che interpreta la protagonista. Viene tradita e abbandonata dal marito ed è quindi costretta a occuparsi da sola delle sue due bambine. Ogni puntata rappresenta un passo nel sogno americano al femminile. In una delle prime trasposizioni seriali basate sull’importanza della donna siamo testimoni delle difficoltà, dei sacrifici, ma anche della grande volontà delle protagoniste di affermarsi e di imporre la loro fermezza in un mondo non ancora pronto a ciò che sta per accadere.

Mildred Pierce, adattata sull’omonimo romanzo di James Cain, diviene nel corso delle puntate un’esperienza di emancipazione e cruda consapevolezza. Il lavoro di Todd Haynes sembra essere un continuo delle grandi opere cinematografiche su questo tema, non si lascia impensierire dalle grandi aspettative e ha regalato allora quello che Chernobyl regala oggi, una consapevolezza del tutto nuova sul comportamento umano. Negli anni ha ricevuto 4 nomination e una vittoria ai Golden Globe.

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

Sons of Anarchy

Marilyn Manson e Stephen King: nasce la nuova combo fatale con The Stand

Stranger Things 3x08 recensione

La terza stagione di Stranger Things ha sbancato: nuovo record assoluto per Netflix