in

5 casi in cui il body shaming legato alle Serie Tv ha superato ogni limite

4) Sasha Pieterse

Blake Lively

Chi avrebbe mai pensato che una bulla come Alison di Laurentis, protagonista di Pretty Little Liars, potesse essere stata vittima di bullismo? Ebbene sì, stiamo parlando infatti dell’attrice che la interpreta, Sasha Pieterse.

Per cercare questa foto ho digitato il nome dell’attrice su Google, e al terzo posto, dopo ‘Sasha Pieterse oggi’ e ‘Sasha Pieterse età’ ho trovato il risultato ‘Sasha Pieterse grassa‘, scoprendo tutta una sequela di articoli che segnalano e condannano il corpo dell’attrice.

Una feticizzazione, quella del suo peso che non ha eguali. Tutti si domandano quanto sia ingrassata e perché: un’insistenza immotivata che porta la Pieterse a rilasciare una dichiarazione dove comunica che il suo aumento di peso è stato influenzato dall’ovaio policistico di cui soffre.

Una giustificazione di cui non avremmo avuto bisogno ma che molto probabilmente ha portato un po’ di comprensione nella vita dell’attrice, stanca degli insulti e delle rimostranze nei suoi confronti.

Ma facciamo un passo indietro: è giusto che ci sia la necessità di dover giustificare ogni singolo cambiamento del proprio corpo per ricevere in cambio comprensione al posto di derisione?

Written by Claudia Balmamori

Ho finito Netflix.

gossip girl

Le 10 vendette femminili più iconiche delle Serie Tv

friends from college

5 Serie Tv che hanno delle recensioni insospettabilmente positive