in

Orange Is the New Black: una prigione insospettabile

Che tutto ha una conseguenza lo sappiamo già. Ma che cosa succederebbe se la conseguenza in questione consistesse nel finire in prigione?

Alex Vause


Alex Vause

Il passato ritorna sempre. Karma? Forse. Cose dimenticate, cose che ignoriamo. Tutto ciò che facciamo però resta. Come aver trasportato, dieci anni prima ed una sola volta, una valigia piena di soldi di provenienza illecita per conto di una trafficante di droga di fama mondiale che, guarda caso, è anche la nostra amante. Apparentemente surreale, ma chiedete pure a Piper Chapman! Condannata a scontare 15 mesi in un carcere federale femminile, il Litchfield, la giovane vestita di arancione incontrerà fin da subito la sua amante/carnefice Alex Vause. E qui lo so, chiunque abbia già visto Orange is the new black tirerà un sospiro affannoso. Irresistibilmente affascinante, Alex sarà non solo il motivo per cui Piper è in carcere ma anche il motivo per il quale il suo fidanzamento con Larry non andrà a buon fine. Quella che Chapman credeva fosse stata una “fase lesbo” si rivela essere parte di se –e no, non dipende soprattutto dal fatto che Alex è qualcosa di magnifico: Laura Prepon grazie di esistere-.

Oltre alle vincende delle Vauseman, OITNB ha altre protagoniste come Occhi Pazzi che fin da subito si prende una cottarella –non ricambiata- per la nuova arrivata interpretata da Taylor Schilling. Ma OITNB è ricca di personaggi particolari che rappresentano ciascuno un motivo di riflessione: dalla suora, a Yoga-Jones, a Red, Vee e così via.

vauseman
Piper ed Alex

Essendo un carcere femminile, un po’ stereotipato, è principalmente costituito da donne lesbiche ma non solo: all’interno troviamo anche una donna male-to-female, Sophia, interpretata da Lavern Cox. Nello stesso tempo abbiamo un gruppetto di ragazze super dedite alla cristianità che capitanate da Pennsatucky proveranno in ogni modo a diffondere il verbo di Gesù cercando di “guarire” le loro compagne.

Come ogni storia anche questa ha degli antagonisti: Sam Healy è una delle guardie del carcere, irrimediabilmente omofobico mette in guardia sin da subito Chapman sulla presenza di lesbiche all’interno delle mura di quel posto.

Nella prima stagione ogni episodio ha flashback in cui ci viene spiegata la storia di ciascuna delle protagoniste, il perché si trovano dove sono.

Litchfield è un bel posto se sai qual è il tuo posto. E’ diviso per “razze”: le bianche da un lato, le nere dall’altro, le latine, e donne anziane, ecc. Rispetta il tuo confine, rispetta le regole, rispetta le altre e vedrai che andrà tutto bene.

Una serie tv che vi farà ripensare al vostro concetto dell’amore. Che quando si ama si è pronti a far tutto, ma fino a che punto può arrivare l’amore? Continuereste a stare con la persona che vi ha “rovinato” la vita? Perdonereste una cosa del genere? E sareste disposti a rovinarvi con le vostre mani pur di permettere a lei di avere una possibilità? Ed è esattamente ciò che vi insegnano le Vauseman, amore oltre ogni limite, spazio e tempo. Un amore saffico che spero serva ad aprire le menti di quelle persone che ancora sono un po’ restie nei confronti dell’omosessualità. Un amore saffico che farà insafficare chiunque.

Diabolik non fa sconti: dategli il vostro tempo

Once Upon A Time: una serie da favola!