in

The Falcon and The Winter Soldier: quella volta in cui Wyatt Russell fece il provino per Captain America

The Falcon and The Winter Soldier ha mostrato come l’America non possa fare a meno di una figura rassicurante come Captain America. Per questo motivo il governo ha deciso di riassegnare lo scudo di Steve Rogers a John Walker, conferendogli la nomina di nuovo Captain America.

Wyatt Russell, che presta il volto a Walker, non è però estraneo al ruolo di Captain America. L’attore aveva già fatto un provino per il ruolo di Steve Rogers ai tempi di Captain America – Il primo Vendicatore. Russell ha così raccontato l’esperienza a Good Morning America.

“Penso sia una storia divertente. Onestamente credo che il mio primo provino per Captain America fosse solo qualcosa per vedere se fossi bravo a recitare o meno. Non penso di essere mai stato in lizza per la parte, ma è stato folle tornare non conoscendo effettivamente chi avrei dovuto interpretare. Mi dissero ‘La Marvel vuole che tu faccia un provino per loro’ e io andai senza problemi. Ho scoperto il mio ruolo solo dopo essere stato ingaggiato per la parte, non avevo idea in che cosa mi stessi introducendo.”

Un ruolo scritto nel destino

Un’audizione che si è comunque rivelata positiva in una prospettiva a lungo termine e che dopo ben 10 anni ha permesso a Wyatt Russell di interpretare Captain America in The Falcon and The Winter Soldier.

Nonostante avesse avuto un’audizione per Captain America – Il primo Vendicatore, Russell non aveva visto nessuno dei film Marvel fino a quando non ha ottenuto il ruolo. Quando finalmente è stato in grado di recuperare, ha capito perché Chris Evans è stato così memorabile come Capitan America.

“Per quanto mi riguarda, il suo è quasi un lavoro impossibile. Ho dovuto provare a essere un personaggio che è perfetto. Si può giocare proprio su questo aspetto, cercando di essere un personaggio che è perfetto ma si sente come se non lo fosse affatto. Evans ha fatto un lavoro pazzesco nel seguire questa linea di pensiero.”

Mentre la condotta di Steve era diretta da obblighi morali ed etici, “lottare per qualcosa di più che portare a termine il lavoro”, come ha raccontato Russell, John è più un uomo da camerata, con una compagnia come quella dell’esercito degli Stati Uniti.

“Quello che pensavo fosse interessante di John è che Steve era un soldato di un’epoca diversa. Sono entrambi soldati di epoche diverse, e l’era di John è molto diversa dall’era di Steve. Il tipo di militari che stanno andando in Iraq e in Afghanistan è diverso perché il tempo è diverso, c’è un’area grigia ora, viene mostrato tutto. Tutto è filmato. C’è un modo molto diverso di combattere ora. Vai con le pistole in una gara a chi spara per primo e poi fai domande più tardi.”

The Falcon and The Winter Soldier ha un nuovo Captain America

Prendere il posto di Captain America non è stato facile neanche per il militare John Walker che in The Falcon and The Winter Soldier ha avuto non poche difficoltà ad entrare nelle grazie di chi conosceva Steve Rogers.

“Tutti hanno questa idea della sindrome dell’impostore in una certa misura, come anche Sam all’inizio, non si sentiva necessariamente a suo agio nell’essere Capitan America. Non stava bene con la sua coscienza. Ognuno affronta queste cose in modo diverso. Quindi, è una grande differenza trovare un ragazzo come John al posto di Steve. È un po’ più quel tipo di persona che si butta di testa.”

Insomma il nuovo Cap sembra essere l’opposto di Steve Rogers ma ciò non gli impedisce di essere una risorsa per l’America. Scopriremo se i sospetti si Sam e Bucky sono fondati nei prossimi episodi di The Falcon and The Winter Soldier.

Written by Chiara Quarantiello

Devo parlare con qualcuno degli universi che ho visitato e delle avventure che ho vissuto, tutto grazie al mondo delle serie tv. Ora non sto più in silenzio e lo racconto qui.

Due Uomini e Mezzo: cosa fanno oggi gli attori del cast