in

Tutte le differenze di Sansa Stark nei libri rispetto alla Serie Tv

Sansa Stark

Attenzione: l’articolo contiene spoiler su Sansa Stark, Game of Thrones e Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco.

Sansa Stark rappresenta uno degli argomenti e dei personaggi più controversi se appunto si vuole pensare a un parallelismo tra Serie Tv e libri. Infatti per quattro stagioni le differenze tra le due versioni sono a dir poco inesistenti, tutto cambia con l’arrivo della quinta stagione. Come la volta scorsa con il personaggio di Daenerys, l’intento dell’articolo è quello di parlare dei cambiamenti adoperati sulla caratterizzazione del personaggio evidenziandone i punti di forza e le debolezze.

In questo caso risulta difficoltoso fare un elenco dettagliato di differenze senza prima specificare alcuni passaggi.

Fino a quando Sansa è stata portata a Nido dell’Aquila, ciò che la riguarda viene rappresentato in maniera piuttosto fedele, persino la scelta dell’attrice si è rivelata davvero azzeccata. Sophie Turner aveva 14 anni quando ha iniziato la sua avventura in Game of Thrones e Sansa Stark nel primo libro ha soli 12 anni.

Entrambe avevano l’apparenza di una bambina. Ed è da questo suo carattere infantile che poi si costruisce tutta la psicologia del personaggio, perlomeno questo accade nei libri, mentre nella Serie le cose vanno diversamente.

Sansa Stark incarna lo stereotipo della dolce principessa che sogna un bellissimo principe e una vita altrettanto frivola e melensa. Ben presto però farà i conti con il mondo reale, scoprendo che tutte le canzoni, le storie e le poesie che aveva conosciuto non erano altro che bugie. Nella realtà sono i mostri a vincere. Ciò che accade a Sansa è drammatico e crudele, forse una delle cose più crudeli che accadono sia nella Serie che nei libri. Per essere specifici a Sansa capita la disgrazia di innamorarsi del principe Joffrey Baratheon e di poi cadere vittima delle sue angherie e delle sue torture.

Ma le disavventure di Sansa Stark non terminano qui, infatti diventerà una pedina in mano ai Lannister e come ben sappiamo anche in mano a Petyr Baelish. Da qui possiamo analizzare tutte le differenze tra il personaggio di Sansa nei libri e nella Serie Tv.

sansa stark

1) Il matrimonio con Ramsay Snow

La più grande differenza è sicuramente quella che riguarda il matrimonio con Ramsay, questa cosa non avviene nei libri o meglio Ramsay si sposa, ma con Jayne Poole, cioè la migliore amica di Sansa la quale viene spacciata dai Bolton come Arya Stark. A subire tutto quello che Sansa subisce nella Serie è perciò proprio la povera Jayne, ma su questo torneremo dopo.

Il fatto che tutta Westeros creda che sia Arya la persona che ha spostato il figlio illegittimo di Roose Bolton è di vitale importanza, soprattutto per Jon Snow. Il rapporto tra Arya e Jon è molto enfatizzato nei libri. Jon ripensa alla sorellina più volte mentre si trova alla barriera e apprendere la notizia del matrimonio ha un duro impatto sulla sua psiche. Ovviamente noi sappiamo che la vera Arya si trova a Braavos a completare il suo addestramento ed è quindi ben lontana dalle follie sadiche di Ramsay.

Il rapporto tra Sansa e Jon invece è quasi totalmente assente nella Serie, i due non condividono nemmeno delle scene insieme. Perciò la scelta di tagliare tutta la sua storyline a Nido dell’Aquila e di rimpiazzare Jayne Poole a Grande Inverno è parecchio discutibile, soprattutto perché così facendo si impedisce a Sansa di crescere.

Nello scorso articolo su Daenerys avevo parlato di come la Serie Tv sia forzata ad accelerare i tempi per mancanza di tempo ed episodi a sufficienza, questo fattore incide sicuramente sulla decisione presa (qui l’articolo in questione). Inoltre anche la continuazione delle disavventure di Sansa ha il suo appeal per il pubblico televisivo. Sacrificare gli intrighi politici della Valle per “spettacolarizzare” la storia di Sansa Stark da questo punto di vista ha senso ed è anche un notevole punto di forza.

Tagliando però la sua trama nei libri, ovvero lei che rimane a Nido dell’Aquila anche dopo l’assassinio della zia, sotto il finto nome di Alayne Stone, si taglia anche lo sviluppo del personaggio. Nella fortezza degli Arryn, Sansa sta cominciando a imparare come “giocare” al gioco del trono e sta imparando dal miglior maestro possibile in tale campo, cioè da Petyr Baelish, conosciuto anche come Ditocorto.

Questa sua lenta trasformazione in una donna adulta e stratega rappresenta un punto politico piuttosto delicato in quanto Sansa stessa potrebbe legalmente acquisire il controllo della Valle di Arryn se gioca bene le sue carte.

Sansa e Ramsay

Written by Marco De Sanctis

Sono riuscito a laurearmi in Scienze dei Beni Culturali nonostante fossi disperso su un'isola misteriosa, popolata da indigeni ostili e in cui si aggiravano orsi polari e mostri di fumo nero. Non contento di quest'esperienza mi sono perso nei meandri più oscuri e profondi della Loggia Nera, ho prodotto "blue meth" per un uomo in piena crisi di mezza età e come una quindicenne impazzita ho fatto il tifo fino alla fine per Tony Soprano. Insomma ho una malattia seria: adoro il cinema e le serie tv. Io guardo loro e loro guardano me, un rapporto reciproco e consenziente.

serie tv

10 Serie Tv che hanno un finale a sorpresa

John Carpenter

Tales for a Halloween Night, SyFy e John Carpenter insieme per una nuova Serie Horror: tutti i dettagli!