in

#ConsigliSeriali – The Grinder: il macina cause melodrammatico

The Grinder, il Macina Cause è stata una delle novità dei canali Fox nell’autunno del 2015. La serie si è conclusa qualche mese fa in America e purtroppo non è stata rinnovata per una seconda stagione. Ideata da Jarred Paul ed Andrew Mogel, ha avuto come produttori prima il grande Greg Malins (che ha lavorato a Serie Tv come “How i Met your mother” e “Two Broke Girls”) e poi Ben Wexler, conosciuto per il suo lavoro in Arrested Development. Insomma ci hanno lavorato persone geniali ed anche l’idea in sé era molto originale e divertente! 

L’ennesima Serie Tv Crime? Affatto! In The Grinder il mondo degli avvocati è stravolto e reso buffo e surreale!

Il protagonista è Rob Lowe, un attore noto al grande pubblico per ruoli sempre memorabili sia nelle Serie Tv che nel cinema (tra i tanti quello in Parks and Recreation). Nella Serie Tv è Dean Sanderson, un attore che ha recitato per otto stagioni in un legal drama intitolato “The Grinder”, che ha avuto un successo stratosferico. Quando la Serie Tv però si è conclusa, Dean non sapendo cosa fare della sua vita, ha deciso di trasferirsi da suo fratello. Non riesce però a restare lontano dai tribunali e così decide di diventare un avvocato ed entrare nello studio associato della sua famiglia. Intento nobile, se non fosse che non intende prendere nessuna licenza e che sente di essere tagliato per questo lavoro, poiché lo ha recitato. Il bello è che tutti si mostrano favorevoli a questa folle idea, eccetto il fratello Stewart che sembra l’ultimo baluardo del buon senso.

The Grinder

Provate ad immaginare un avvocato che usi in un vero processo frasi ad effetto, moine o atteggiamenti da attore e che tutto il pubblico ministero ne resti affascinato e non storca il naso. Assurdo e buffo, vero? Perché in effetti tutti sostengono Dean e lo ammirano, non solo nello studio ma anche nei tribunali, che diventano improvvisamente super affollati poiché tutti vogliono vedere il Grinder in azione! Dean continua a vivere come se la sua Serie Tv non fosse mai finita, sebbene affermi di voler essere trattato come un uomo normale. E Stewart in tutto questo cosa fa? Cerca di arginare la follia del fratello e di sottolineare l’assurdità dei suoi progetti, facendo la figura del rompiscatole.

The Grinder

Del resto lui, un avvocato qualificato, è troppo insicuro e non ha il carisma necessario per primeggiare in aula, mentre il fratello conquista tutti. Insomma il Grinder stravolge come un tornado la vita del povero Stewart: comincia ad esercitare la sua influenza anche nella sua casa ed i suoi figli finiscono per obbedire più allo zio che al padre. Riceve però anche dei vantaggi dalla visita del fratello: diventa più sicuro di sé ed impara ad imporsi. Alla fine infatti i due fratelli sono una bella squadra, quando uniscono le forze: l’uno ha la faccia tosta e l’altro le conoscenze! Insomma la Serie Tv segue le follie avventure giudiziarie di un uomo ed i suoi tentativi di conquistare l’avvocatessa dello studio legale, che non solo non è una sua fan ma che si rifiuta di cadere ai suoi piedi come facevano le sue colleghe in The Grinder. Il tutto diventa ancora più esilarante quando all’improvviso la tranquilla quotidianità di Dean viene stravolta poiché in tv viene annunciato che verrà realizzato un seguito di The Grinder in cui l’attore protagonista sarà Timothy Olyphant. E’ scontato dire che tra i due Grinder ci saranno molte scintille.

The Grinder

La parte più bella della Serie Tv però è quella iniziale in cui vengono mostrate le parti più buffe del legal drama, che ha reso famoso Dean. Possiamo dunque vedere il macina cause melodrammatico in azione mentre seduce donne nel suo studio o getta per terra i documenti o risolve casi complicatissimi e assurdi.
The Grinder

Ma è esilarante anche guardarne i retroscena: vedere Dan discutere con i registi e chiedere che venga curata di più la trama e meno le scene di sesso. In effetti The Grinder attacca i legal drama, ma soprattutto le Serie Tv in cui si susseguono scene cariche di drammaticità e altre molto hot…insomma quelle che vogliono assecondare più i gusti del pubblico che creare una Serie degna di questo nome. La critica tuttavia è appena accennata, nascosta tra gli assurdi fotogrammi in cui recita Dean.

GRN_101_DeansBench

Questa Serie Tv riproduce in tv la tecnica teatrale del metateatro (parlando di una serie tv all’interno di una serie tv). E non solo ne parla, ma le fa anche il verso. The Grinder ridicolizza le serie tv e lo fa al limite tra la genialità e demenzialità. Lo consiglio a chi abbia voglia di vedere una sitcom dalla trama originale e divertente. O a chi vuole ridere un po’ dei legal drama.

Grinder ha concluso!

Written by Marilisa Di Maio

Classe 95, laureata in "Lettere Classiche". Adoro le serie comedy e i dramma che ti strappano il cuore, senza alcuna via di mezzo. Il mio sogno sarebbe quello di avere la motivazione e l'ottimismo di Leslie Knope, ma mi sveglio ogni mattina con la stessa voglia di vivere di April Ludgate...

Star Trek

Star Trek sbarca in 188 paesi grazie a Netflix

sense8

I 10 momenti più epici di Sense8