Home » Breaking Bad » 7 curiosità su Jonathan Banks, l’iconico Mike di Breaking Bad

7 curiosità su Jonathan Banks, l’iconico Mike di Breaking Bad

jonathan banks

Quanto Mike Ehrmantraut c’è nella personalità di Jonathan Banks? Tanto? Poco? Nulla?

Universalmente amato dal pubblico fedele a Vince Gilligan, e pronto a proiettarsi nella sesta ed ultima stagione di Better Call Saul, c’è ancora tanto da scoprire del passato di questo incredibile attore.

Com’è arrivato ad avere la carriera che ha oggi? Cosa nasconde il suo passato? Quali sono i suoi primi ruoli? E quelli di maggior rilievo?

L’unica cosa che possiamo anticiparvi è che tra polizia, ufficiali, piedipiatti, investigatori, e chi più ne ha, più ne metta, non ci stupiamo di come abbia interpretato alla perfezione il ruolo di Mike nella sua complessità.
Anche nei momenti più calmi e dolci, se così possiamo definirli.

7 curiosità su Jonathan Banks

1) Dopo la sua morte in Breaking Bad fu onorato dal cast con un lutto al braccio

Mike Ehrmantraut

Pensate che solo voi vi siete emozionati alla morte di Mike in Breaking Bad? Beh, non è così. L’interpretazione di Jonathan Banks durante quegli anni sul set non passò inosservata da nessuno, e l’intero cast ed i lavoratori della serie decisero di fare qualcosa per lui.

In seguito alla dipartita del suo personaggio, per onorare Jonathan Banks e tutto ciò che aveva fatto, decisero di indossare tutti una fascia a lutto dietro le quinte. Una scelta di gruppo, condivisa e senza alcun ripensamento. Quasi un qualcosa di spontaneo e naturale, come l’interpretazione che l’attore aveva portato avanti negli anni.

Perché perdere Jonathan Banks, anche solo su schermo, è sempre un dolore enorme.

Pagine: 1 2 3 4 5