in ,

Le 10 canzoni italiane più iconiche nella storia delle Serie Tv

5) Guarda come dondolo- Master of None

Breaking Bad

La seconda stagione di Master of None si lega a doppio filo all’Italia e alla vicenda amorosa del protagonista con la bella Francesca (un’ottima Alessandra Mastronardi). Il twist tutto italiano di Edoardo Vianello esprime così tutta la leggerezza del rapporto tra il protagonista Dev e la sua cotta italiana. Ma la canzone richiama anche l’Italia sublimata dagli americani. Quella di film di fama internazionale come Il Sorpasso, in cui compare proprio questo brano.

6) 7 vizi Capitale – Suburra

Breaking Bad

La profondissima sigla di chiusura di un ritrovato Piotta (con la collaborazione di Il Muro del Canto) è l’ennesimo, poetico, sentito, tributo a una città unica. Roma seduce e ammalia come una donna. Santa e dissoluta sotto il suo cielo si fondono la bellezza di un passato decadente col presente di compromessi, vendette e intrighi di potere.

Gelosa, invadente, custode d’anime // Curiosa, indolente, infedele, preghiera // Roma mani infami dentro l’acquasantiera“. Un inno struggente e profondissimo che diventa espressione di Suburra e dei suoi personaggi, costantemente protesi al raggiungimento di un potere assoluto che non conseguiranno mai.

Written by Emanuele Di Eugenio

Esteta contemplativo (un modo elegante per dire nullafacente), vive immerso tra libri impolverati e consunti osservando il mondo da una finestra. Che sia quella dello schermo di una tv, di un pc o le pagine di un romanzo russo poco importa.

The Walking Dead 9x13

The Walking Dead 9×13 – Le Pagelle: Daryl e Beta come Davide e Golia

After Life - Ricky Gervais

Per After Life possiamo scomodare quella parola lì